Il Consigliere Farina: «è doveroso ricordare i morti dell’alluvione del 1998»

Ritengo doveroso ricordare le decine di vittime dell’alluvione che nel 1998 ha colpito i comuni di Bracigliano, Quindici, Siano, San Felice a Cencello e Sarno.

Durante quelle drammatiche ore milioni di metri cubi di fango si sono staccati dalle pendici del monte Pizzo d’Albano e ben 137 persone hanno perso tragicamente la vita.

Oggi, a distanza di diciotto anni, credo che ancora tanto possa essere realizzato per la sicurezza ambientale del nostro territorio. E’ dovere comune impegnarsi nel perseguimento di modelli economici che non intacchino gli equilibri naturali.